prev next
  • ROBERTO POZZI
  • STEFANO MELbaANDI
  • LIVIO LEGA
  • FABRIZIO SOGLIA
  • PAOLO BALDELLI
  • FABIANO FERRUCCI
  • MARCO BOSCHI
  • STEFANO CAVINA
  • ALBERTO FABBRI

DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019 ore 15.30 presso la Fiera di Cesena SONO ROMAGNOLO - spettacolo con la musica etno-folk della Metallurgica Viganò, la comicità di Maria Pia Timo, la magia di Massimo Cerchietti Zannoni, la simpatia di Sara Calamelli vincitrice del 60° zecchino d'oro…e tante altre sorprese (palco centrale)
www.sonoromagnolo.it


18 luglio e 1 agosto 2018 a Faenza ore 21

Contro il logorio della vita moderna arriva il MONASTERO VIGANO'!
18 Luglio e 1° Agosto - Faenza ore 21- Piazza Nenni (già "della Molinella") Due serate diverse con Metallurgica Viganò' & Maria Pia Timo.

Ospiti 18 Luglio: risate assicurate con il mitico Maurizio Ferrini - il nostro grande amico Giampiero Pizzol - e per dare una "botta di cultura" il Premio Strega e Campiello Maurizio Maggiani.
Inediti, birre trappiste, improbabili fratoni, diavoletti, vizi capitali, peccatori, penitenti e anime raminghe.
INGRESSO: INTERO € 12,00 - RIDOTTO under 14 € 8,00 Prevendita presso Bottega Bertaccini Libri e Arte - Corso Garibaldi, 4 - Faenza tel. 0546-681712
Affrettatevi!


36732147_630877787268338_1882292919533043712_njpg



Spettacoli in repertorio dal 1993

SEVEN 2016 
Vizi e Virtù di oggi nel nuovo spettacolo del collaudatissimo gruppo musicomico in tuta blu, ispirato ai peccati capitali, un ora e mezza di comicità senza sensi di colpa. Seven, o meglio Sette, come i vizi capitali: i vizi a cui si possono ricondurre tutti i peccati umani. Un elenco antico, ma ancora attuale, rivisti dal gruppo cabarettistico e musicale della Metallurgica Viganò ed attualizzati in chiave comica. Quasi due ore per ridere dei nostri difetti in un susseguirsi di canzoni, gag e coreografie improbabili, tra assurdi frati penitenzieri, racconti di sfigatissimi giocatori di gratta e vinci, boy-scout allupati, soldati sfaticati, scambisti distratti, osti della malora, serenate fatte in platea e operai in perenne cassa integrazione. L’elenco dei peccati è in questo spettacolo un pretesto per risate tra sana goliardia e satira sociale. Dalla dipendenza degli smartphone alla moda dei ristoranti e l’ossessione del cibo, dall’erotismo sdoganato alle Notti Rosa di una Romagna trasformata, da consumismo all’ elogio dell'ozio. La Metallurgica non vuole fare morali o filippiche ma solo ridere di noi stessi coinvolgendo il pubblico in uno show per tutti, partendo come sempre ha fatto da concetti alti e filosofici ma rimanendo sempre con piedi per terra per svelare il lato comico della condizione umana. Insomma, la Metallurgica espia le colpe del pubblico, va all’inferno e alla fine lo trova anche divertente.

Gran Varietà 2016

Osteria Viganò: il controExpò della risata 2015

La Ripresa (per i fondelli) 2015

Viganò 2 punto zero 2013

ITALIENI 2012 Esodati nello Spazio? Delocalizzati sulla luna? La Metallurgica Viganò affronta la Crisi con la fantascienza e arriva sulla Base Luna a piantare il tricolore, tanto nel resto del mondo non c'è lavoro, meglio buttarsi sull'avventura. A quasi vent'anni dal suo esordio la compagine manfreda presenta il nuovo spettacolo ItaAlieni che parla di questo strano periodo tra fine del mondo rinviata e aperitivi a base Spread. Gli ItaAlieni sono la nuova razza che viaggia nell'universo, sono cervelli in fuga estrema, sono alieni e alienati. Tra risate grasse e citazioni raffinate (Gaber, Modugno, R.E.M.) questa volta va in orbita per raccontare con tanti brani nuovi il presente, mescolando come fa da sempre teatro e canzone, alto e basso, poesia e goliardia.

BAR VIGANO' 2011 All'interno del Bar Viganò si parla e si ride di tutto. È un luogo immaginario, un bar senza barista, un bancone dove arenarsi in attesa che cambi il vento, dove tra una spuma Tassoni, canzoni vintage e balletti surreali, si cerca di dare risposte alle domande eterne: chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? E soprattutto: chi paga?!? La Metallurgica Viganò cerca di ribaltare gli stereotipi ed i luoghi comuni della Romagna Solatia e del luogo principe delle sue profonde radici: il bar, appunto. Il caffè di città, il "botteghino" di campagna, ma anche i vecchi circoli Endas o Arci della bassa che si incrociano andando al mare. Al Bar Viganò si parla della crisi, degli anni '70, della globalizzazione, della naja, dei wine bar, dei cinesi, degli "zioni", si leggono gli annunci in fondo ai giornali. Praticamente un gruppo di autoanalisi! Bisogna riderci sopra: mal comune mezzo gaudio. Tenere duro e sognare un po' di avventura o spolverare qualche lato di noi tenuto nel cassetto. E allora: che Bar Viganò sia!

VINTAGE 2007 Dopo 13 anni (!) dai primi successi è tempo di ritrovare le radici. Lo spettacolo è il rifacimento "reloaded" del vecchio ed indimenticabile Work Class, ma con tutta la freschezza di una nuova riscrittura: pensato per il teatro, racchiude i pezzi celebri del gruppo e della Wanda. Ritorna l'Elvis della Romagna e le gag celebri del gruppo con nuove soluzioni e ritmi. Per gli amatori (ed i nostalgici).

DIMMICHISONOSHOW 2006
La fabbrica è dismessa, la produzione è stata spostata in Romania. Un manipolo di operai è rimasto, straniato, tra i simulacri di un mondo, quello della classe operaia, che non c'è più. Crooner balcanici, badanti, marcette romene, il tentativo di capire chi siamo e chi sono i nuovi ospiti che ci circondano. Gli interrogativi di una società contemporanea in uno show irridente e malinconico.

UN ANNO CON WANDA 2004
Wanda è la grande protagonista, la Metallurgica ne è la degna cornice. Tutto il repertorio della affermata "one-girl-show" intercalato dai pezzi più rappresentativi del gruppo faentino. Spettacolo fondamentalmente teatrale ha già riscosso il dovuto successo e rappresenta il prodotto di punta del gruppo. Da non perdere il duetto Wanda-Elvis.

REVOLUSHOW 2003
Par sventare un piano aziendale la M.V. si barrica definitivamente in fabbrica armata di bandoliere come nel Messico di Zapata. Più che una occupazione è un pretesto comico per ridere sopra a scioperi falliti, sogni nel cassetto, luoghi comuni da bar, cibi biologici, corsi di spinning e sindacati vari. Insomma la rivoluzione è nell'aria e la Metallurgica ci incontro ballando e cantando.

IL MONDO NUOVO 1999
Il mondo cambia velocemente e la Metallurgica vuole restare al passo dei tempi o almeno sul mercato del lavoro. Divertimento in salsa no-global in mezzo a rifiuti tossici, miraggi di pensione, manifestazioni, web-cam e gite del CRAL. Tra allarmi e allarmismi Wanda se la prende con la borsa che va giù e con gli uomini. (che non sono più quelli di una volta).

WORK CLASS 1993

Lo spettacolo racchiude cavalli di battaglia come "A voj la Volvo", "Wanda", "Bela Biundona" e narra i sogni irrealizzabili di un gruppo di operai metalmeccanici mescolando Elvis, fruste degli "s-ciòcarini", corsi d'aggiornamento, e diapositive delle vacanze mentre Wanda la carrelista colora il grigiore della fabbrica con i suoi monologhi al femminile.

prev next
  • ROBERTO POZZI
    ROBERTO POZZI drammaturgo
  • STEFANO MELbaANDI
    STEFANO MELbaANDI basso e trom
  • LIVIO LEGA
    LIVIO LEGA "thewonderfulbiutifulmen"
  • FABRIZIO SOGLIA
    FABRIZIO SOGLIA l'ideologo il coreografo
  • PAOLO BALDELLI
    PAOLO BALDELLI quello con la pianola
  • FABIANO FERRUCCI
    FABIANO FERRUCCI chitarra e voce
  • MARCO BOSCHI
    MARCO BOSCHI voce e dialoghi
  • STEFANO CAVINA
    STEFANO CAVINA l'Economo
  • ALBERTO FABBRI
    ALBERTO FABBRI il turnista